Perdix Perdix

PerdixPerdix

Comunicati stampa

21 aprile 2008 - Perdix, la tecnologia satellitare per la sicurezza delle donne grande interesse per il sistema anti-stupro sviluppato in Italia

Arriva dal satellite un importante contributo per la sicurezza delle donne. Si chiama “Perdix” ed è il sistema che, utilizzando la tecnologia GPS e la rete di telefonia cellulare, fornisce servizi di localizzazione personale accessibili direttamente da internet. In questi giorni, anche a causa delle numerose notizie di stupri e violenze a danno di giovani donne, sono centinaia le richieste di informazioni che stanno giungendo alla OmniaEvo, la società di Codroipo (Udine) che ha sviluppato questo sistema grazie proprio all’intuizione di una donna. “Non amiamo presentare il Perdix come un sistema anti-stupro”, spiega l’ing. Loredana Valentino, ideatrice del sistema e amministratore delegato di OmniaEvo, “ma è vero che il suo utilizzo potrebbe certamente migliorare la sicurezza personale di noi donne, consentendoci di lanciare un allarme in caso di pericolo e di essere rapidamente localizzate”.

Il sistema è articolato su un dispositivo portatile, denominato “Perdix Personal”, e sul portale web www.perdix.it. Il “Perdix Personal” ha le dimensioni di un piccolo cellulare, è di semplice utilizzo e può essere portato nella borsetta, o agganciato alla cintura, o indossato come un bracciale. Grazie ad un ricevitore GPS e alla trasmissione dati via GPRS, il “Perdix Personal” permette facilmente di visionare su internet l’esatta posizione del dispositivo su una mappa, in tempo reale e con un’approssimazione massima di 4 metri. In caso di pericolo, il “Perdix Personal” dispone anche di un pulsante di emergenza, che consente di inviare ad un numero prestabilito un sms contenente un messaggio di allarme e le esatte coordinate geografiche del dispositivo. Collegandosi al sito www.perdix.it, è dunque possibile individuarne l’esatta posizione. Nella versione base, l’uso del dispositivo “Perdix Personal” e l’abbonamento al servizio web costano complessivamente poco più di 1 euro al giorno.

Le applicazioni della tecnologia “Perdix” sono numerose e diversificate a seconda delle versioni: con un semplice click sul computer, ad esempio, si potrà sapere se la moglie o la fidanzata hanno bisogno di aiuto, se il bambino è ancora all’asilo, se il figlio neo-patentato supera alla guida la velocità consentita dal codice della strada, se l’anziano genitore sta facendo una passeggiata, o se un malintenzionato sta rubando lo scooter, l’auto o la barca. Le applicazioni per le aziende riguardano soprattutto la gestione delle flotte aziendali, il controllo antifurto di oggetti o veicoli ed il monitoraggio del personale. “Ma oltre il 70% delle richieste riguarda proprio la sicurezza personale delle donne”, spiega Domenico Mangiacapra, direttore generale di OmniaEvo, “e ciò ci ha motivati ancor di più a cercare di sviluppare nuove soluzioni tecnologiche e ad offrire un servizio il più semplice ed economico possibile”.

Ufficio Stampa Perdix
Mediarkè srl
Via Pistoia, 7 - 00182 Roma
tel/fax: 0645476584
mail: perdix.ufficiostampa@mediarke.it

 

22 novembre 2007 - A dicembre sul mercato il sistema “PERDIX”

DONNE, BAMBINI E ANZIANI: LA SICUREZZA ARRIVA VIA SATELLITE

Vostro figlio esce dall’asilo durante l’orario di scuola? Un SMS vi avverte immediatamente e voi potete chiamarlo, seguire i suoi spostamenti via Internet su una dettagliata mappa cittadina, avvisare le Forze dell’Ordine indicando esattamente il luogo dove si trova.

Vi trovate in una situazione di pericolo, in auto o a piedi? Premete il tasto di allarme: un unico gesto e partirà un messaggio con tutti i dati necessari per localizzarvi e portarvi tempestivamente assistenza.

La sera vostra moglie torna a casa da sola? Avete genitori anziani che vivono lontani?

Protezione, sicurezza, serenità. Una risposta è ora possibile: “Perdix”, l’innovativo sistema che estende i vantaggi della tecnologia di localizzazione satellitare GPS all’uso sociale e familiare in modo semplice, flessibile e autonomo.

Roma, 22 Novembre 2007 – Si apre per la prima volta in Italia l’era dei servizi satellitari personali per la sicurezza e l’uso sociale.

OmniaEvo, società di Codroipo (Udine) controllata da Qnet www.qnet.it, si appresta a lanciare sul mercato “Perdix”, un innovativo servizio di localizzazione personale e tracciamento satellitare, accessibile in modo autonomo via Internet.

Con un click, dal computer di casa o d’ufficio, si può sapere se il bambino è ancora all’asilo o sta tornando a casa, se il padre anziano sta facendo una passeggiata, se la giovane figlia o la moglie ha bisogno di aiuto, se un malintenzionato sta rubando la macchina, se la barca è ancora attraccata al molo. Tutto con semplicità e immediatezza, nel pieno rispetto della privacy.

Il sistema è composto da due elementi principali: il dispositivo di localizzazione GPS (Global Positioning System) e il Portale Web www.perdixperdix.it

Il dispositivo portatile (“Perdix Personal”) ha le dimensioni di un piccolo cellulare e può essere agganciato comodamente alla cintura, inserito nel taschino di un giubbotto oppure, a seconda del modello, indossato come bracciale o collana. Grazie alla tecnologia GPS e alla trasmissione dati via GPRS, permette di essere costantemente informati della posizione e di tenere traccia degli ultimi spostamenti. Non solo: il “Perdix Personal” è anche un vero e proprio cellulare semplificato, ideale per bambini e anziani. Permette di ricevere le chiamate e di effettuare telefonate a tre numeri predefiniti. Inoltre, dispone di un pulsante di emergenza per lanciare, in caso di pericolo, un SMS di allarme contenente le esatte coordinate geografiche. I soccorritori (familiari, medici o Forze dell’Ordine) possono così accorrere tempestivamente sul posto, migliorando l’efficacia dell’intervento.

Caratteristica principale di “Perdix” è la semplicità: per utilizzare il servizio è infatti sufficiente saper navigare in Internet. Una volta arrivati al Portale www.perdixperdix.it si deve solo inserire il nome utente e la password per vedere su una mappa, in tempo reale e con un’approssimazione massima di circa 4 metri, dove si trova in quel momento il dispositivo di localizzazione.

Tutto questo senza dover ricorrere a installazioni, attivazioni o complesse programmazioni. Il “Personal” viene infatti consegnato già pienamente funzionante. Unico impegno per l’utente è ricaricare la batteria con l’apposito alimentatore in dotazione.

La semplicità di impiego non va a scapito delle funzionalità, ideate per far fronte alle esigenze più diverse: ad esempio, un genitore può delimitare, sulla mappa geografica presente sul Portale Internet, un’area di attenzione (l’asilo del figlio, il percorso da scuola a casa, ecc.) e chiedere al sistema di inviare un SMS se rileva uscite anomale nell’orario di lezione. Ma può anche farsi avvertire se il figlio neopatentato supera la velocità a lui consentita dal codice della strada.

Nella versione base, l’uso del dispositivo portatile “Perdix” e l’abbonamento al servizio web costano complessivamente non più di 1,80 euro al giorno il primo anno, con riduzione negli anni successivi. Il servizio sarà operativo dal 6 dicembre.

“Abbiamo realizzato un sistema coerente con la mission di OmniaEvo: estendere a un pubblico quanto più possibile ampio i vantaggi della tecnologia prestando particolare attenzione alle ricadute sociali”, sottolinea Domenico Mangiacapra, Presidente di Qnet e socio fondatore di OmniaEvo.

Perdix risponde al bisogno crescente di sicurezza e protezione personale, ma è anche uno strumento estremamente flessibile che si presta a una molteplicità di usi: soccorso sanitario d’emergenza; assistenza remota per disabili e malati di Alzheimer; antifurto satellitare per auto, moto e barche; vigilanza su animali; gestione di flotte private e mezzi pubblici (ambulanze, scuolabus, auto di servizio); monitoraggio ambientale; ecc.

“Con Perdix ci rivolgiamo al mercato consumer e a quello business. Ma un’attenzione particolare la dedicheremo anche alla Pubblica amministrazione, perché riteniamo che, grazie alla nostra soluzione, possa offrire servizi innovativi e più efficienti a una fascia di popolazione debole che è difficile ed estremamente costoso raggiungere con gli strumenti tradizionali”, spiega Loredana Valentino, Amministratore delegato di OmniaEvo.

Flavio Padovan – Comunicazione OmniaEvo


Ufficio Stampa Perdix
Mediarkè srl
Via Pistoia, 7 - 00182 Roma
tel/fax: 0645476584
mail: perdix.ufficiostampa@mediarke.it

© OMNIAEVO - Tutti i diritti riservati - P.IVA 02494210301 - Tel +39 0432 184 5421 - info@perdixperdix.it - Note legali